L’ormone della notte la Melatonia

Melatonina,

l’ormone della notte che promuove il sonno di qualità

Ben 9 milioni d’italiani soffrono abitualmente di insonnia

Vuoi per lo stress lavorativo, vuoi per la scarsa qualità di vita che spesso ci accompagna (rumori cittadini, condominiali, il russare del compagno di letto ecc..) vengono a mancare ore di riposo per il benessere generale

Non solo il riposo è benefico per il nostro organismo, ma tenuto conto anche del fatto che molte funzioni importanti del corpo hanno luogo proprio durante il sonno (come, per esempio, il consolidamento della memoria e la produzione di alcuni ormoni) l’insonnia è un nemico che va combattuto!

Per esperienza personale, sia ai cambi di stagione, (sopratutto l’arrivo della primavera) e l’insonnia legata ai fusi orari con i vari voli, mi lasciano spesso in compagnia dell’insonnia
Mia fedele compagna, per ovviare al problema, sono le compresse di Melatonina




 

Dal 16 maggio 2012 l’Unione Europea, ha permesso alle aziende che vendono melatonina di indicare sulla confezione che “la melatonina aiuta a ridurre gli effetti del jet lag,” e ” a ridurre il tempo necessario per addormentarsi. “(Regolamento (UE) N. 432/2012 della Commissione)

La melatonina aiuta a prendere sonno, ecco spiegato il perché

La ghiandola pineale, che si trova nel cervello ed è direttamente collegata alle fibre dei nervi ottici, agisce in sintonia con la luce
All’imbrunire, la ghiandola pineale comincia a secernere la melatonina, ormone naturale, che predispone l’organismo al riposo e al sonno

Questa ghiandola  è il grande regolatore del ritmo o ciclo circadiano e cioè della sequenza sonno/veglia dettato dall’alternarsi della luce e del buio nel corso della giornata

La melatonina è presente in tutti gli organismi viventi senza eccezione: animali, piante, alghe, batteri, ecc

Ciò permette loro di adattarsi non solo al giorno e alla notte, ma anche al ritmo delle stagioni
Tuttavia, innumerevoli fattori presenti nella vita moderna rallentano o bloccano la produzione di melatonina: la luce elettrica che ha instaurato un giorno di 24 ore di luce, l’uso massiccio dei farmaci, le onde elettromagnetiche
Prendere un po’ di melatonina alla sera prima di dormire può aiutare gli insonni a ritrovare un sonno riparatore e di qualità

 

MELATONINA PER INSONNIA

La melatonina contribuisce a ridurre il tempo richiesto per prendere sonno ed è una valida alternativa a sonniferi e calmanti poiché è di solito ottimamente tollerata dall’organismo

Facilitando il riposo, la melatonina può contrastare anche alcuni fenomeni collaterali dovuti all’insonnia, quali difficoltà di concentrazione e mal di testa

 

A chi giova l’uso della Melatonina?

 

Presto detto! gli aiuti sono facilitare l’ideale ritmo di sonno/veglia per tutte le seguenti categorie

• Per chi va a dormire tardi la sera e si sveglia troppo presto

• Se ci si sveglia spesso di notte e tende ad assopirsi durante il giorno

• Chi ha difficoltà ad addormentarsi

• Se hai orari di lavoro disagiati (infermiere, pilota, ecc.)

Se si assume regolarmente melatonina, la secrezione naturale dell’ormone da parte della ghiandola pineale non subisce alterazioni né a breve, né a medio né a lungo termine

In pratica non c’è assuefazione alcuna!

Un vantaggio fondamentale della melatonina è che essa non pregiudica la memoria né le funzioni cognitive a differenza dei farmaci ipnotici ed ansiolitici

La melatonina è una sostanza estremamente efficace per le persone di oltre 45 anni che soffrono di risvegli multipli e di sonno di cattiva qualità

La melatonina è il rimedio più utilizzato dai piloti e assistenti di volo poiché, regolando l’orologio interno, riduce della metà il numero di giorni di sofferenza causati dal jet-lag

Che quantità si deve assumere?

Se si soffre di disturbi del sonno di tipo moderato, la dose quotidiana di melatonina è di 1 mg/giorno una mezz’ora prima di coricarsi

Questa dose può essere presa senza interromperla mai

La dose sostituisce quella che il nostro organismo non è in grado di produrre autonomamente, a causa delle condizioni di stress

Tossicità

La melatonina è considerata dalle autorità come un prodotto molto sicuro
Il Regolamento (UE) N. 432/2012 della Commissione Europea tiene conto anche di questo aspetto
Mai prendere la melatonina senza controllo medico nei casi di cancro o epilessia
Se si desidera assumere melatonina durante un trattamento di chemioterapia, farlo solo dopo aver consultato il medico

 

5 Comments

  1. sissi

    23 aprile 2017 at 18:03

    Articolo davvero molto interessante ed esauriente!

    1. admin

      23 aprile 2017 at 18:06

      Grazie! E tu sei una persona che ha problemi di sonno?

  2. Khadi

    23 aprile 2017 at 18:12

    Avevo visto uno studio da cui risultava che la melatonina non è poi così efficace contro l’insonnia, dalle tue ricerche invece sembrerebbe proprio di sì. Molto interessante, grazie per il post!!

    1. admin

      23 aprile 2017 at 18:14

      Ciao! Personalmente ne faccio uso quando sono in viaggio e debbo dirti che per me funziona alla grande!

  3. Ritmo cardiano e fitness - Alterego Blog

    24 aprile 2017 at 10:03

    […] già parlato di cosa sia il ritmo cardiano, ora aggiungiamo il fitness, un valido aiuto per vivere […]

Leave a Reply

Condividi
Close